Moscato d'Asti DOCG

Photo of author
Written By Gilberto Mattei

Vino bianco prestigioso dalla regione Piemonte:

vino Moscato d’Asti.

 

Uno dei vini più caratteristici della regione Piemonte risulta essere il vino Moscato d’Asti DOCG e l’inizio della coltivazione risale al tempo dei Romani.

Il vino Moscato d’Asti è un vino bianco e viene creato da uve esclusivi come Moscato bianco.

Vino Moscato d’Asti: profumo e gusto.

Un vino di qualità ha la capacità di appagare, tramite le insite proprietà organolettiche, l’olfatto ed il palato di chi lo degusta ed in questo talento il vino Moscato d’Asti appare riuscire facilmente.

Al palato il sapore del vino Moscato d’Asti è aromatico e dolce con struttura acidula ed alla vista si presenta giallo paglierino brillante, spesso tendente al dorato. Bisogna segnalare che la bellezza di assaggiarlo comincia già dalla prima fase della degustazione; il suo inebriante profumo delicato con note fruttate di pesca gialla e fiori di acacia e tiglio appagherà il vostro naso.

Gradi del Moscato d’Asti DOCG e invecchiamento.

The Moscato d’Asti è un vino con una percentuale alcolica di 11 gradi approssimativamente mentre il periodo di maturazione dopo il quale risulta consigliata la sua degustazione è di alcuni mesi e non anni. Ogni vendemmia sono raccolti approssimativamente 37500 ettolitri di vino Moscato d’Asti che danno luogo a circa 5000000 bottiglie.

Le località dell’Italia nei quali la coltivazione del Moscato d’Asti è più sviluppata sono i territori di Treiso, Neive, Cassine, Strevi, Castelnuovo Belbo, Costiglione d’Asti, Nizza Monferrato, Incisa Scapaccino, Bistagno, Monastero Bormida, Acqui Terme, Cannelli, Santa Vittoria d’Alba e Serralunga d’Alba.

Come abbinare a tavola il Vino Moscato d’Asti.

La capacità di associare ai cibi più saporiti un vino adatto appare una di quelle cose che valorizzano la tua tavola. Il vino Moscato d’Asti risulta ideale in particolar modo ad abbinarsi con dolci, crostate o frutta.

Did you like this article? Share it!

en_GBEnglish (UK)