“Invia subito Vino” scrive un soldato di 2000 anni fa!

vini_della_toscana
Vini della Toscana: il Chianti
4 Dicembre 2017
marsala sicilia vini e liquori migliori
Il Marsala e i vini di Sicilia
4 Dicembre 2017

“Invia subito Vino” scrive un soldato di 2000 anni fa!

archeologi vino e bere vino in israele scoperto soldato

Messaggi nella storia

Il messaggio in questione relativo al vino si trova su di un frammento di ceramica noto come “ostracon” era così sbiadito che non era visibile all’occhio umano ma dopo un riesame dettagliato mediante la scansione Multispettrale sono state rivelate diverse nuove righe di testo, inclusa una richiesta amichevole da parte di un soldato al suo amico che chiedeva di inviargli Più vino.

Il frammento è uno di un gran numero di ostraca trovati in un forte a Tel Arad nella Beer Sheba Valley nel sud di Israele, risalente al VII secolo aC – poco prima della distruzione del regno di Giuda da parte del Babilonese Nabucodonosor nel 586 aC.

archeologi vino e bere vino in israele scoperto soldato

Uno studio della scrittura ebraica sull’ostraca dell’anno scorso ha fatto notizia per due motivi.

 

All’inizio i messaggi mostravano la vivace e complessa burocrazia militare e l’ammissione alla gestione del forte ( con una grande quantità di rifornimenti ) tra cui molte centinaia di litri di vino forniti alla guarnigione. Alcuni dei quali potrebbero essere stati mercenari greco-ciprioti.

 

Altri riferimenti storici

L’altra affermazione più straordinaria è che siccome molte persone sembrano essere state gli autori dei vari messaggi, potrebbe essere possibile che il grado di alfabetizzazione nell’antica Giudea fosse abbastanza alto, Infatti i primi libri della Bibbia fossero stati composti prima della venuta di Nabucodonosor e non dopo come diverse volte è stato presupposto.

Quello che è certo è  che i soldati in esercizio nelle fortezze ai posti di frontiera erano ben riforniti di vino.

I ricercatori hanno concentrato le loro attenzioni sull’ostracon no. 16. Scoperto per la prima volta nel 1965 e risalente al 600 aC, il testo leggibile sul frammento è una nota di un uomo chiamato Hanayahu ad Elyashiv. Entrambi gli uomini sono considerati nei forti vicini (Hanayahu intorno alla Beer Sheva stessa ed Elyashiv ad Arad).

La parte anteriore dell’ostracon si occupa di un trasferimento di argento (probabilmente pagamento per i soldati). La scansione Multi spettro ha rivelato molte più linee anche se sono, in gran parte, incomplete e alcune incomprensibili.

 

 

Il vero ritrovamento è il rovescio del frammento, che contiene un intero messaggio relativo al vino.

Hanayahu scrive chiaramente : “Se c’è del vino mandamelo [una quantità è scritta ma non chiara].”

Aggiunge anche che un altro uomo, Ge’alyahu, ha portato con sé un ” pipistrello” di “vino spumante”.

 

 

Un pipistrello o un bagno è una misura liquida usata dagli antichi israeliti, che si pensa equivalga a 22-24 litri. Ge’alyahu è menzionato anche sul fronte del frammento ed è chiamato come intermediario di qualcuno chiamato Azaryahu.

Per qualche ragione sembra che se ne sia andato per la sua parte con una parte della fornitura di vino della guarnigione di Hananyahu. Per quanto possibile, ragiona perché chiede a Elyashiv di saperne di più.

In ogni caso, la sua richiesta di “più vino”, non è l’unico esempio di un antico soldato in un posto remoto che chiede ulteriori rifornimenti di alcolici. La corrispondenza scoperta nel nord della Gran Bretagna, vicino al Vallo di Adriano, include la richiesta di un ufficiale di cavalleria romano, al suo comandante, che richiede urgentemente più birra per le sue truppe galliche.

 

Vino ‘frizzante’ … 

Anche il suo riferimento al vino “frizzante” è interessante. Sembra molto improbabile che questo fosse l’antico equivalente israelita del metodo tradizionale, ma avrebbe potuto essere vino nuovo, ancora frizzante e gorgogliante a causa della fermentazione?

O forse è solo un solito epiteto usato in congiunzione con il vino, che potrebbe facilmente essere stato “brillante” o “schiumoso”.

 

 

Privacy Preference Center

Cookies Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.