Chambave Moscato Valle d’Aosta

Foto dell'autore
Written By Gilberto Mattei

Vino bianco pregiato dalla regione Valle d’Aosta:

vino Chambave Moscato Valle d’Aosta.

 

Il vino Chambave Moscato Valle d’Aosta vede cominciare la sua coltivazione in Italia durante il XIX secolo dall’uso di uve Moscato bianco.

Da quella data il vino Chambave Moscato Valle d’Aosta risulta essere un vino bianco tra i più tipici del territorio della regione Valle d’Aosta nella quale sono raccolti la gran parte dei centri di coltivazione.

Chambave Moscato Valle d’Aosta all’olfatto ed al gusto

Andiamo adesso ad esplicitare le caratteristiche olfattive e gustative le quali caratterizzano il Chambave Moscato Valle d’Aosta e le quali gli garantiscono di essere considerato quale uno tra i vini nazionali più esclusivi.

In bocca il gusto del vino Chambave Moscato Valle d’Aosta è da secco ad aromatico mentre il colore si presenta da giallo paglierino a dorato con riflessi di Ambra. Bisogna dire che la bellezza di assaporarlo inizia durante la prima fase della degustazione poiché il suo inebriante profumo Delicato e aromatico, più intenso il passito soddisferà il naso.

Chambave Moscato Valle d’Aosta: produzione e gradazione

Il Chambave Moscato Valle d’Aosta è un vino con una gradazione di 11 (il passito 13) gradi approssimativamente mentre il periodo di maturazione durante il quale è consigliata la sua consumazione è di 2-3 (il passito 6) anni. Ogni vendemmia sono raccolti circa 510 ettolitri di vino Chambave Moscato Valle d’Aosta che danno luogo a più o meno 34000 bottiglie.

Le località d’Italia in cui la produzione del Chambave Moscato Valle d’Aosta è più presente sono le zone di nell’abito della Denominazione di Denominazione di Origine Valle d’Aosta.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

it_ITItaliano